• Colville
Colville

Colville

Un thriller efferato e sconvolgente. Il diamante nero del graphic novel americano. Una storia dedicata dall’autore a Nic k Cave e Brian De Palma: un graphic novel cupo, efferato, eppure umano, come se Cronenberg disegnasse un testo di Tom Waits. «Colville è un monolite. Un racconto chiuso che non prevede vie di fuga. Perfetto come i lampi di genio di una mente autistica. Uno dei pochissimi libri veramente maledetti che avrete in libreria.» - Ratigher «La violenza non è qualcosa da cui questi personaggi si allontanano, come avrebbero fatto in un qualsiasi altro thriller innocuo: al contrario, li tormenta, li definisce, oppure li possiede completamente. A Colville, la violenza è una rottura nel tessuto dell’esistenza.» - Sean Rogers, The Comics Journal «Mirabile fin dall'incipit muto con uno storytelling cinematografico, Colville è narrato con rara perizia e dedicato non a caso a Brian De palma, di cui recupera l'incastro delle soggettive.» - Andrea Fornasiero, Film Tv Nella dolente e sorda provincia nordamericana un piccolo crimine innesca un ordigno narrativo spietato, dove il destino è segnato e alzare la testa serve solo a guardare meglio la propria caduta. Un fumetto di genere, che corre sul circuito fangoso e sconnesso di una gara di motocross per dilettanti. A Colville niente è come sembra e tutto è peggio di come appare. Vedi di più