• Cannabis medica. 100 domande e risposte
Cannabis medica. 100 domande e risposte

Cannabis medica. 100 domande e risposte

Sedici Stati americani, oltre a Canada e Paesi Bassi, hanno permesso la vendita della cannabis come farmaco da diversi a nni e rappresentano quindi un osservatorio privilegiato per capire in profondità il fenomeno e i suoi reali effetti. In Italia si è aperto il dibattito per il riconoscimento delle proprietà terapeutiche della cannabis e diverse Regioni hanno già emanato specifiche direttive al riguardo, come la Puglia, o stanno per farlo, come Toscana ed Emilia Romagna. L'autore ha viaggiato in maniera estensiva, a scopo di ricerca sociale, negli Stati Uniti acquisendo una visione non comune sulla complessa realtà della cannabis medica. Rapporti di pura aneddotica presentati come studi con valenza scientifica, ricerche ampiamente carenti rispetto agli standard scientifici pubblicizzati come innovativi, articolate azioni di lobby su politici e legislatori nelle singole nazioni come negli organismi sovranazionali, aggressive campagne pubblicitarie multimilionarie su ogni tipo di media, sono solo alcuni degli artifizi con cui si cerca di rendere concreta la (inesistente) dimensione terapeutica del fumo di cannabis. Un serio impegno nell'azione di prevenzione non può riguardare solo i genitori e gli educatori ma deve investire la coscienza di tutti perché l'uso di droga rappresenta una delle maggiori minacce alla dignità dell'uomo e alla convivenza civile, come ben descritto da Papa Benedetto XVI che ha definito la droga: un "potere che come una bestia vorace mette le grinfie sul mondo". Vedi di più